martel.IA2018-07-03T16:26:48+00:00

martel.IA

Exhibition Game Investigativo

a cura di Tou.Play

QUANDO: dal 5 all’8, tutto il giorno
DOVE: Ex Monastero del soccorso, Galleria

martel.IA è un chat-bot di WhatsApp progettato per l’Exhibition Game sul quartiere La Martella di Matera. I visitatori entreranno in contatto con un’entità inviando un messaggio di testo su WhatsApp ad un numero di telefono che si trova all’ingresso della mostra e, una volta all’interno, non potranno più uscire se non terminando il processo avviato con l’invio del messaggio .
Il numero di telefono è gestito da un’Intelligenza Artificiale misteriosa che pone delle domande e fa delle riflessioni riguardanti il processo di trasformazione urbana subito da Matera negli anni 1952 – 1954 e che ha avuto come risultato la creazione del borgo La Martella.

PER GIOCARE:
È necessario uno smartphone carico e con connessione ad internet.
Usa tutti gli elementi a tua disposizione: il materiale della mostra, ogni motore di ricerca, ogni enciclopedia online che tu possa raggiungere.
Scopo del gioco: capire cosa è stato generato e chi ha creato un programma così evoluto da sembrare un essere umano.
L’esperienza è consigliata per il gioco singolo o in coppia.
Per gruppi più numerosi, si consiglia la formazione di squadre di uno o due elementi per squadra.
INTRODUZIONE AL GIOCO:
Matera, da sempre città agricola, vissuta da gente straordinariamente comune.
Sono gli anni del dopo-guerra, e non si fa in tempo a festeggiare la ristorazione di legami spezzati a causa del conflitto, che subito viene spinta verso una forzata corsa verso il progresso e l’urbanizzazione, pur con l’aiuto di intellettuali neorealisti e attenti conoscitori dell’umana condizione e della comunità.
La campagna si svuota.
I palazzi si riempiono di famiglie e volti.
Eppure qualcosa si perde: storie, che nessuno più racconterà.
Passa il tempo e ci si dimentica di Matera, di ciò che l’ha cambiata profondamente e del borgo La Martella.
Sono gli anni ’10 del 2000, la tecnologia è ovunque e lo spazio non è più solo fisico.
Il virtuale avanza, cresce, si evolve, e in questo nuovo mondo trova un’ambiente prospero la Verità posseduta da chi per anni è stato in silenzio.
Matera2019 porta con sé innovazione, vento fresco, risorse, tecnologia.
La mostra sul Borgo La Martella è pronta per essere inaugurata, come al solito, alla presenza di ospiti importanti e visitatori da ogni dove.
Tutto nella norma insomma.
Se non fosse per un misterioso bigliettino da visita con un numero di cellulare e un messaggio: “Scrivimi se vuoi la Verità” e una firma “martel.IA